RECUPERO INFORTUNI

RECUPERO INFORTUNI

“Dento un ring o fuori non c’è niente di male a cadere. È sbagliato rimanere a terra.”

Muhammad Ali

L’ infortunio sportivo costituisce un momento molto critico nella vita di un atleta. Dopo ogni infortunio tendono a manifestarsi reazioni emotive e cognitive che influiscono sul recupero.

Le ripercussioni possono riflettersi in ambito fisico (dolore, possibilità di cambiamenti fisici permanenti o restrizione temporanea dei movimenti), in ambito emozionale (ansia, paura) in ambito sociale (perdita del ruolo, modifica delle relazioni con l’ambiente sportivo) e in ambito personale (immagine personale, obiettivi e piani di vita, autoefficacia).

In tali casi è utile intervenire sull’aumento della percezione dell’efficacia personale, sul miglioramento della capacità di controllo del dolore, sulla gestione della paura dell’infortunio e delle emozioni al rientro in attività.

Ogni atleta può essere supportato nel mantenere un atteggiamento mentale orientato alla prestazione, nell’identificare adeguate risorse e strategie di coping e nel ridurre al massimo l’impatto psicologico implicito in ogni ritorno all’attività sportiva post infortunio.

È altrettanto utile sviluppare preventivamente strategie di resilienza per aiutare gli atleti a riconoscere la relazione tra tratti di personalità, eventi di vita negativi, pensieri, emozioni e stati fisiologici con lo scopo di minimizzare l’impatto stressante dell’evento.

“Il dolore è temporaneo. Può durare un minuto, un’ora, un giorno, o un anno. Ma a un certo punto sparirà e qualcosa prenderà il suo posto. Se ti fermi, invece, durerà per sempre”

Lance Armstrong

Prenota un incontro conoscitivo gratuito per avere maggiori informazioni

nimble_asset_about_one